Circular Threads

Versione Italiana

Comunicato Stampa

Circular Threads

Tondo presenta il primo studio italiano sulla relazione tra industria del tessile ed Economia Circolare per valutare il livello di circolarità del settore nel Nord Italia

Tondo, Fondazione Pistoletto, Associazione Tessile e Salute e Rén sono lieti di annunciare la presentazione dello studio Circular Threads, che verrà illustrato per la prima volta presso la sede della Fondazione Pistoletto a Biella il 22 giugno dalle ore 14:30 alle ore 18:30.  

Lo studio Circular Threads è stato sviluppato con l’intenzione di promuovere la transizione verso l’Economia Circolare nell’industria tessile attraverso una prima misurazione del livello di sostenibilità e circolarità su scala settoriale e aziendale.

L’industria tessile rappresenta un settore cruciale dell’economia italiana. L’adozione di modelli produttivi basati sui principi dell’Economia Circolare permetterebbe a questo settore di diventare non solo più sostenibile, ma anche più resiliente, efficiente e redditizio.

“Misurare la sostenibilità, saperla valorizzare senza cadere nei luoghi comuni del greenwashing e mantenere alti i valori dell’etica, questi sono i fattori che possono aiutare le manifatture a differenziarsi” – commenta Marco Piu, Direttore di Associazione Tessile e Salute.

La ricerca, che ha coinvolto circa 300 aziende, è stata condotta su 3 livelli di analisi (desk search, questionario, misurazione della circolarità) fornendo una panoramica della situazione attuale del settore, con l’obiettivo ultimo di comprendere i gap esistenti e di accelerare la transizione verso l’Economia Circolare nell’industria tessile, anche grazie all’identificazione delle best practices e delle principali sfide da affrontare.

“La volontà di portare avanti questo studio – racconta Alberto Monti, Head of Research di Tondo – nasce dalla consapevolezza dell’esistenza di una serie di criticità che il settore del tessile si trova a dover affrontare, ma anche dalla convinzione che i principi dell’Economia Circolare possano servire non solo per far diventare l’intero settore più sostenibile, ma anche più produttivo, redditizio e innovativo. L’Economia Circolare si presenta in questo senso come migliore risposta alle sfide del presente e come strumento che potrà traghettare verso il futuro questo settore, che ricopre un ruolo strategico per il nostro Paese”.

Il 22 giugno interverranno inoltre i rappresentanti di tre innovative realtà che hanno deciso di partecipare attivamente a questa ricerca sottoponendo uno dei loro progetti a una completa analisi di circolarità. Verranno quindi presentati i tre casi studio condotti sulla maglietta Graphi-Tee sviluppata da Wrad, sul filato Supernova ed Ecotec di Marchi & Fildi e sul progetto Circular Fashion Made in Italy di Rifò.

L’evento, organizzato in partnership con l’Unione Industriale Biellese, sarà poi un’ottima occasione di networking e di crescita. Verranno discussi i nuovi trend su sostenibilità e circolarità nel settore del tessile e della moda con una serie di ospiti di rilievo nazionale, come Marco Capellini, Rossella Ravagli e Giusy Cannone.

Allo stesso tempo, l’evento avrà una importante caratterizzazione biellese: Successori Reda, Vitale Barberis Canonico e Fratelli Piacenza, alcune delle più importanti aziende del territorio, illustreranno i progetti di sostenibilità e circolarità messi in atto nelle loro realtà.

“Parlare di sostenibilità e circolarità non ha senso se non si dice dove e come la si intenda e la si metta in atto – spiega Paolo Naldini, CEO e Direttore di Cittadellarte – Fondazione Pistoletto – La pratica e il territorio sono essenziali a ogni pretesa che non sia puramente retorica o greenwashing. Cittadellarte parte dal biellese, cuore manifatturiero del tessile (dove nel 2009 ha costituito la piattaforma Biella Ethical Sustainable Think tank e un’Accademia dedicata alla moda sostenibile), lavora a livello nazionale, internazionale e globale e ritorna sempre a Biella, dove si costituisce un movimento civile, imprenditoriale e culturale, che si trova all’avanguardia nelle sfide che tutto il mondo sente urgenti. La collaborazione con Tondo va letta dunque nella chiave dell’impegno di Cittadellarte a portare nel territorio in cui ha sede, intelligenza e dispositivi operativi per fare del Biellese il nuovo mito, dove si incontrano economia ed ecologia, prosperità e sostenibilità, arte e natura.”

Infine, in chiusura della giornata è prevista una discussione sulle azioni e le leve che possono sostenere la transizione circolare nel tessile, con la partecipazione di Unione Industriale Biellese, Sistema Moda Italia, Associazione Tessile e Salute, Rén, UNECE e Fondazione Pistoletto.

“Particolare attenzione sarà riservata alle micro e piccole imprese operanti nella moda sostenibile chiamate a rivestire un ruolo tanto inedito quanto cruciale nel rilancio di un sistema fondato su qualità, manualità e creatività – spiega Nicoletta Stecca, Vicepresidente di Rén collective – Rén collective si farà portavoce delle istanze di cambiamento che partono dal basso, amplificate dalla digitalizzazione e dal “g-localismo”, portando alla luce il ruolo chiave di questi piccoli attori, al centro delle strategie di crescita responsabile anche a livello europeo.”

Nel corso della giornata, alcune aziende avranno inoltre la possibilità di partecipare a un workshop, organizzato con l’obiettivo di migliorare la conoscenza delle pratiche di Economia Circolare nel settore tessile e in particolare analizzando i seguenti temi: Fornitori, Materiali e Prodotti, Gestione dei Rifiuti.

L’evento si terrà in modalità mista. Si potrà partecipare di persona presso la sede della Fondazione Pistoletto a Biella o si potrà seguire l’evento online.

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link, dove è possibile registrarsi: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-circular-threads-153955897233

Di seguito il programma completo dell’evento:

Per ulteriori informazioni, contattare:

Referente Tondo
Elena Schiera
+39 331 1099900
elena@tondo.tech

Ufficio Stampa e Comunicazione Cittadellarte – Fondazione Pistoletto
Margherita Cugini
+39 349 6031888
m.cugini@cittadellarte.it

Referente Associazione Tessile e Salute
Marco Piu
+39 015 406570
direzione@tessileesalute.it

Referente Rén
Nicoletta Stecca
info@rencollective.org

English Version

Press Release

Circular Threads

Tondo presents the first Italian study on the relationship between the textile industry and the Circular Economy to assess the level of circularity of the sector in Northern Italy.

Tondo, Fondazione Pistoletto, Associazione Tessile e Salute, and Rén are pleased to announce the presentation of the study Circular Threads, which will be illustrated for the first time at the Fondazione Pistoletto in Biella on June 22 from 14:30 to 18:30. 

The Circular Threads study was developed with the intention of promoting the transition to the Circular Economy in the textile industry through a first measurement of the level of sustainability and circularity on a sectoral and company scale.

The textile industry represents a crucial sector of the Italian economy. The adoption of production models based on Circular Economy principles would allow this sector to become not only more sustainable, but also more resilient, efficient, and profitable.

“Measuring sustainability, knowing how to enhance it without falling into the clichés of greenwashing, and maintaining high ethical values: these are the factors that can help manufactures differentiate themselves” – comments Marco Piu, Director of Associazione Tessile e Salute.

The research, which involved about 300 companies, was conducted on 3 levels of analysis (desk search, questionnaire, circularity measurement) providing an overview of the current situation of the sector, with the goal of understanding the existing gaps and accelerating the transition to the Circular Economy in the textile industry, also thanks to the identification of the best practices and the main challenges to be faced.

“The desire to carry out this study – says Alberto Monti, Head of Research at Tondo – stems from the awareness of the existence of a number of critical issues that the textile sector is facing, but also from the conviction that the principles of the Circular Economy can be useful not only to make the entire sector more sustainable, but also more productive, profitable, and innovative. In this sense, the Circular Economy presents itself as the best answer to the challenges of the present and as a tool that can lead this sector, which plays a strategic role for our country, into the future”.

This June 22nd event will also involve representatives of three innovative companies that have decided to actively participate in this research by submitting one of their projects to a complete circularity analysis. The three case studies were conducted on the Graphi-Tee t-shirt developed by Wrad, on the Supernova and Ecotec yarns by Marchi & Fildi, and on the Circular Fashion Made in Italy project by Rifò.

The event, organized in partnership with the Unione Industriale Biellese, will be an excellent opportunity for networking and growth. The new trends on sustainability and circularity in the textile and fashion industry will be discussed, with a series of important national guests, such as Marco Capellini, Rossella Ravagli, and Giusy Cannone.

At the same time, the event will have an important local characterization: Successori Reda, Vitale Barberis Canonico, and Fratelli Piacenza, some of the most important companies in the area, will illustrate the sustainability and circularity projects implemented in their realities.

“Talking about sustainability and circularity makes no sense if we don’t say where and how we intend to implement them – explains Paolo Naldini, CEO and Director of Cittadellarte – Fondazione Pistoletto – The local dimension must be essential for those claims that do not want to be purely rhetorical or greenwashing. Cittadellarte starts in the Biella area, the manufacturing heart of textiles (in 2009 Cittadellarte set up the Biella Ethical Sustainable Think tank platform and an Academy dedicated to sustainable fashion), works nationally, internationally, and globally, and always returns to Biella, where a civil, entrepreneurial and cultural movement is formed. The collaboration with Tondo should therefore be read as another example of Cittadellarte’s commitment to bringing to Biella intelligence and operational devices to make this territory a new reality in which economy and ecology, prosperity and sustainability, art and nature meet.”

Finally, at the end of the day, there will be a discussion on the actions and levers that can support the circular transition in textiles, with the participation of Unione Industriale Biellese, Sistema Moda Italia, Associazione Tessile e Salute, Rén, UNECE, and Fondazione Pistoletto.

“Particular attention will be paid to the micro and small companies operating in sustainable fashion called to play an unusual and crucial role in the revival of a system based on quality, craftsmanship, and creativity – explains Nicoletta Stecca, Vice President of Rén collective – Rén collective will act as spokesperson for the instances of change that start from below, amplified by digitalization and “g-localism”, bringing to light the key role of these small actors, at the center of responsible growth strategies also at European level.”

Moreover, on June 22nd, a few companies will also have the opportunity to participate in a workshop, organized with the aim of improving the knowledge of Circular Economy practices in the textile sector, in particular analyzing the following topics: Suppliers, Materials and Products, Waste Management.

The event will be held both in-person and online. You can participate in person at Fondazione Pistoletto Foundation in Biella or you can follow the event online.

More information is available at the following link, where you can register: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-circular-threads-153955897233

For more information, please contact:

Tondo
Elena Schiera
+39 331 1099900
elena@tondo.tech

Cittadellarte – Fondazione Pistoletto
Margherita Cugini
+39 349 6031888
m.cugini@cittadellarte.it

Associazione Tessile e Salute
Marco Piu
+39 015 406570
direzione@tessileesalute.it

Rén collective
Nicoletta Stecca
info@rencollective.org

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial