Month: October 2021

  • Comunicato Stampa – Circular Threads Tondo ha presentato il primo studio italiano sulla relazione tra industria del tessile ed Economia Circolare nel Nord Italia. <Per scaricare il report: https://docsend.com/view/zbhfcu97zibu2qtq> Milano, 18 ottobre 2021 – Tondo è lieta di presentare “Circular Threads”, il primo studio che ha l’obiettivo di investigare il legame tra l’industria tessile e della moda italiana e l’Economia Circolare. E’ possibile scaricare il report qui. Lo studio, realizzato in collaborazione con Fondazione Pistoletto, Associazione Tessile e Salute e rén collective, ha permesso di analizzare il livello di sostenibilità e di circolarità delle aziende tessili e di moda nel Nord Italia, con un particolare focus nel distretto biellese, polo di eccellenza e riferimento per il settore tessile italiano. Lo studio mira a rappresentare una panoramica della situazione attuale e ad accelerare la transizione verso l’economia circolare nel settore tessile, identificando le migliori pratiche messe in atto e le principali sfide affrontate dalle aziende. Nello specifico, è stata condotta un’analisi su tre livelli: per il primo livello, desk research, sono state identificate una serie di azioni sostenibili e circolari per l’industria tessile ed è stato verificato quali di queste azioni sono state implementate in un campione di 300 aziende del Nord Italia. Come secondo livello di analisi è stato sottoposto un questionario ad un campione di quasi 70 aziende volto a valutare il livello di pratiche circolari e sostenibili implementate in una serie di aree chiave. Da ultimo, è stata condotta un’analisi dettagliata basata sui flussi di materiali per 2 aziende al fine di calcolare un indice di circolarità a livello di prodotto adottando la metodologia della Ellen MacArthur Foundation. Considerando la rilevanza strategica dell’industria italiana della moda e del tessile, la transizione verso modelli di produzione più circolari e sostenibili rappresenta non solo una necessità ma anche una rilevante...
  • RE-THINK CIRCULAR ECONOMY FORUM TARANTO 28-29 settembre 2021 – Dipartimento Jonico dell’Università di Bari Aziende, istituzioni, startup ed enti di ricerca hanno mostrato il loro percorso tutto circolare per favorire la nascita di attività innovative e imprenditoriali nel territorio tarantino e pugliese Milano, 5 ottobre 2021 – Far emergere le tante opportunità e potenzialità del territorio tarantino e pugliese da un punto di vista di sostenibilità ed economia circolare. Con questo obiettivo si è concluso Re-think Circular Economy Forum, evento di portata nazionale promosso e organizzato da Tondo, svoltosi a Taranto il 28 e 29 settembre 2021. L’evento ha riunito aziende, startup, enti di ricerca ed altre istituzioni per mettere in evidenza nuove strategie, progetti in corso e opportunità derivanti dall’Economia Circolare. Main partner dell’iniziativa è stata Eni, società integrata dell’energia impiegata nella transizione energetica per raggiungere la totale decarbonizzazione di prodotti e processi entro il 2050. Gli ulteriori partner dell’evento sono stati: il Comune di Taranto, l’associazione Eurota ETS, UniCredit, Fondazione ITS Logistica, EPM Servizi, Confapi Industria Taranto e New Euroart. Più di 40 realtà a confronto che hanno toccato svariate tematiche, dalla transizione energetica e mobilità sostenibile ai porti circolari e alla gestione ambientale. Tra i tanti ospiti, Eni, Comune di Taranto, Confindustria, Confapi, Ordine degli Ingegneri, Enel, Ingelia, Reset, Suez, Free Energy Saving, UniCredit, New Euroart, Autorità Portuale di Taranto, Circle Economy, MSC, Invitalia, Unità di Misura, Irigom, Ecopneus, EPM. L’evento ha riscosso particolare successo sia in presenza, con più di 400 persone che hanno partecipato nei diversi momenti delle due giornate, sia online, con più di 1000 persone collegate nei 2 giorni. «Il successo di questo debutto dice molto sulle potenzialità che il territorio offre – commenta Gianni Azzaro, Consigliere Nazionale ANCI e primo promotore dell’evento -Taranto è pronta per essere luogo dove teoria e pratica...
  • 5 October 2021

    Circular Tourism

    By Valentina Ndou – Prof.ssa presso Facoltà di Ingegneria dell’Innovazione, Università del Salento  How can tourism firms contribute to the CE development? Today, the tourism sector is at a turning point. The Covid -19 pandemic situation is considered a unique event with disastrous effects on the socio-politic and economic situation of countries, organizations, and businesses. Tourism has been among the hardest hit by the pandemic situation with a simultaneous shock in demand and supply.   Understandably, many tourism researchers worldwide are now debating about strategies, policies, and new business models for sector recovery and restart. What is being echoed by most researchers is to convert the challenges of this crisis into opportunities for rethinking and innovating the competitive strategies of the sector to resist destruction as well as for growth and renewal.   While the pandemic situation has profoundly affected the tourism value chain worldwide, sustainable tourism development is emerging as a critical issue for future development trajectories. It is being widely argued that sectors’ recovery needs to be based on sustainable tourism development models that boost the efficient use of natural resources while producing less waste and addressing the challenges of climate change and biodiversity (UNWTO, 2020).   The awareness of the significant impact, in terms of GDP, of tourism on a global scale and the growing diffusion of the digital transformation process that the sector is experiencing, also increases attention to the environmental impacts of the sector. On this aim, a new economic paradigm, known as “circular economy” (CE), has emerged recently to deal with the sustainability issues that are increasingly applied in tourism research and practice. CE is considered “an alternative industrial paradigm to the traditional “take, make, dispose of” economic model”. In recent years, the research on CE for sustainability has become an important field of practice and research for the manufacturing sector. While, research and...
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial