#upcycling

  • 3 September 2021

    Pulp Pantry

    English Food waste is still one of the biggest world problems, indeed according to FAO around 1.3 billion tonnes of food gets lost or wasted every year. As Kaitlin Mogentale, founder of Pulp Pantry told us, generally, food waste creates a huge burden on the world, environmentally and socially, as resources are extracted to produce food that will never be eaten. In fact, it is estimated that if food waste were a country, it would be the 3rd largest emitter of greenhouse gases behind China and the US. Who is Kaitlin Mogentale and what is Pulp Pantry? Kaitlin Mogentale earned a degree in Environmental Studies, with an emphasis on Social Entrepreneurship, and Urban Policy & Planning at the University of Southern California, is a self-proclaimed food waste warrior and the founder of Pulp Pantry, which she started in 2015. Pulp Pantry transforms upcycled ingredients —the overlooked, nutritional byproducts of fruit and vegetable processing —into wholesome, better for people and better for the planet, snack staples. “Waste Less, Thrive More”, is the company motto, because a thriving humanity depends on a thriving, healthy planet. Kaitlin had her business idea while looking at a friend who wanted to waste his carrot pulp. She could not stand it and decided to make cookies from the saved carrot pulp instead. She started her business when she became closely acquainted with the unsettling disparities in the American food system. In a country where obesity and preventative diseases are sweeping the nation, the paradox is that the foods people could benefit from most are the very foods going to waste at the greatest rates: fruits and vegetables.  The mission of Pulp Pantry is indeed to transform upcycled ingredients – the overlooked, nutritional byproducts of fruit and vegetable processing – into products with the ingredients, nutrition, and...
  • 26 August 2021

    Ambiente ed Economia

    by Fabrizio Cinque, Tondo Associate L’ambiente costituisce una fonte di risorse essenziale per il funzionamento del sistema economico, questo perché, come ogni attività umana, l’attività economica si svolge all’interno dell’ambiente naturale. L’ambiente fornisce risorse economiche: le materie prime. Esse sono un bene economico in forma grezza, che l’uomo, attraverso cicli produttivi, può trasformare in beni di consumo pronti a soddisfare i bisogni umani. Ciò però impoverisce l’ambiente, perché nonostante la natura sia una riserva di beni materiali molto grande, non è illimitata, di conseguenza, le materie prime sono risorse scarse. Quando si parla di scarsità di una risorsa naturale questa può essere assoluta (stock) e in tal caso si parla di risorse esauribili (non rinnovabili) oppure relativa, è il caso di risorse rigenerabili (rinnovabili). Ambiente ed Economia sono quindi due sistemi inseparabili e in continua relazione.  Ci sono pertanto due distinti metabolismi sul nostro pianeta: il metabolismo biologico, o della Biosfera, cioè i cicli della natura e il metabolismo tecnico, detto anche Tecnosfera, cioè i cicli dell’industria. Biosfera e Tecnosfera: definizioni e funzionamento La Terra viene divisa da alcuni studiosi in varie «sfere»: Litosfera, Idrosfera, Atmosfera e, da pochi anni, è stata introdotta anche la Tecnosfera.  Il sistema che comprende Litosfera (l’insieme delle terre emerse), Idrosfera (insieme delle acque) e Atmosfera è chiamato Biosfera. Quest’ultima comprende tutti gli ecosistemi della Terra e si può quindi considerare formata dall’insieme degli ambienti fisici del pianeta che possono ospitare organismi viventi. Caratteristica fondamentale della Biosfera è la diversità biologica (o biodiversità), cioè, la varietà di organismi viventi nelle loro diverse forme, e nei rispettivi ecosistemi.  La parola Tecnosfera è stata coniata dal professore di geologia e ingegneria civile della Duke University Peter Haff, che afferma: «La tecnosfera è fatta dalle strutture che l’uomo ha costruito nel tempo: centrali elettriche, linee di trasmissione, strade, edifici, mezzi di trasporto, templi, aziende agricole,...
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial