#circulareconomy

  • 5 May 2021

    Lavandula

    English In this episode we talk about cosmetics with Vincenza Mastascusa who together with her startup Lavandula and her team, aims to make cosmetics regenerative and circular using wild plants and production waste of the highest quality.Lavandula comes from the gerund “lavare” and really means being washed. Lavandula regeneration, a cardinal principle of circular economy, is not only economic but also social. Vincenza and her team, make available the knowledge handed down from their grandparents, with the aim of spreading a cosmetic understood as knowledge handed down from generation to generation, based on knowledge of their territory and the plants that inhabit it. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parliamo di cosmetica con Vincenza Mastascusa che con la startup Lavandula, insieme al suo team, mira a far diventare la cosmetica rigenerativa e circolare usando le piante spontanee e gli scarti di produzione di altissima qualità.Lavandula deriva dal gerundio lavare e intende proprio l’essere lavato. La rigenerazione di Lavandula, principio cardine dell’economia circolare, non è solo economica ma è anche sociale. Vincenza e il suo team, mettono a disposizione la conoscenza tramandata da propri nonni, con l’obiettivo di diffondere una cosmetica intesa come conoscenza millenaria tramandata di generazione in generazione, basata sulla conoscenza del proprio territorio e le piante che lo abitano.
  • 30 April 2021

    Lac2Lab

    English In this episode we will talk with Paride Acierno, from Lac2Lab, about a very particular reagent known as FBS as well as fetal bovine serum, from which we all benefit. The worrying aspect of this serum is that today, to produce this reagent, 2 million bovine fetuses are killed every year. At the same time, one-sixth of the milk produced globally is lost or discarded each year along the supply chain. Lac2Lab, which will soon become a startup, starting from the waste milk aims to produce the serum useful for cell cultures, bringing benefits to researchers who could have access to the serum at a lower cost and bringing several benefits to the environment and for the respect of animals. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parleremo con Paride Acierno, di Lac2Lab, di un reagente molto particolare conosciuto come FBS nonchè siero fetale bovino, da cui noi tutti traiamo beneficio. L’aspetto preoccupante di questo siero è che oggi, per produrre questo reagente, 2 milioni di feti bovini vengono uccisi ogni anno. Al contempo, un sesto del latte prodotto a livello mondiale va perso o viene scartato ogni anno lungo la filiera. Lac2Lab, che diventerà presto una startup, partendo dal latte di scarto mira a produrre il siero utile per le colture cellulari, apportando benefici ai ricercatori che potrebbero avere accesso al siero ad un costo inferiore e apportando diversi benefici all’ambiente e per il rispetto degli animali.
  • 14 April 2021

    LMPE

    English In this episode we talk about technology transfer and innovation with Francesco Sandias, one of the founders of LMPE, an innovative start-up focusing on Research and Development in the field of Eco-friendly Polymeric Materials and aims to support all companies to make innovation. LMPE works in the field of circular economy, trying to exploit agro-industrial supply chains waste, and transforming customer ideas into products or services, networking and creating virtuous synergies. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parliamo di trasferimento tecnologico e innovazione con Francesco Sandias, uno dei fondatori di LMPE, start-up Innovativa che fa Ricerca e Sviluppo nel campo dei Materiali Polimerici Ecocompatibili e che mira a sostenere tutte le aziende a fare innovazione. LMPE lavora nel campo dell’economia circolare, cercando di valorizzare gli scarti delle filiere agro-industriali, e trasformando le idee del cliente in prodotti o servizi, facendo network e creando sinergie virtuose.
  • 7 April 2021

    Mixcycling

    English Today we’ll be talking with Gianni Tagliapietra, CEO & Co-Founder of Mixcycling, about new circular materials from organic waste. Gianni will tell us how they are managing, through their innovative startup, to create a virtuous market in the field of highly sustainable bio-based materials. Mixcycling in fact believes in the real value of good communication, providing LCA analysis of their materials useful to objectively demonstrate the real environmental benefit produced by their initiative. The interview below is in Italian. Italian Oggi parleremo con Gianni Tagliapietra, CEO & Co-Founder di Mixcycling, di nuovi materiali circolari provenienti da scarti organici. Gianni ci racconterà come stanno riuscendo, attraverso la loro startup innovativa, a creare un mercato virtuoso nel campo dei materiali bio-based altamente sostenibili. Mixcycling infatti crede nel reale valore della buona comunicazione, fornendo analisi LCA dei loro materiali utili a dimostrare oggettivamente il reale vantaggio ambientale prodotto dalla loro iniziativa.
  • 17 March 2021

    ShareMyBag

    English In this episode Silvia Vanni, Founder and CEO of Share My Bag, will lead us to the discovery of circular fashion; Share My Bag is a digital closet where garments have a second life, being rented and shared with a community. This innovative business model is revolutionizing the fashion industry, reducing waste and overproduction. “Buy less, rent more!”. The interview below is in Italian. Italiano In questo episodio Silvia Vanni, Founder e CEO di Share My Bag, ci porterà alla scoperta della moda circolare; share my bag è un guardaroba digitale in cui i capi hanno una seconda vita, essendo noleggiati e condivisi con una community. Questo modello di business innovativo sta rivoluzionando l’industria della moda, riducendo gli sprechi e la sovrapproduzione. “Buy less, rent more”!
  • 10 March 2021

    IlVespaio

    English In this episode Alessandro Garlandini, Founder of IlVespaio – Idee Sostenibili, will talk about the importance of eco-design and good dissemination, mainly to children, in the field of circular economy and plastic recycling. Alessandro will tell us how they succeed, through the training activities carried out with IlVespaio, to sensitize children towards a sustainable and environmentally friendly behavior. The interview below is in Italian. Italiano In questo episodio Alessandro Garlandini, Founder di IlVespaio – Idee Sostenibili, ci parlerà dell’importanza dell’ecodesign e della buona divulgazione, principalmente verso i bambini, in merito alle tematiche di economia circolare e riciclo della plastica. Alessandro ci racconterà come riescono, attraverso le attività formative realizzate con IlVespaio, a sensibilizzare bambini e non verso un comportamento sostenibile e rispettoso dell’ambiente.
  • 2 March 2021

    Ecoplasteam

    English In this episode we will talk about secondary raw materials with Stefano Richaud, CEO of Ecoplasteam, an innovative start-up that through technology, development and sustainability, is committed to the creation of a new environmentally friendly plastic material. Through the use of secondary raw materials, Ecoplasteam takes charge of the need to enhance the value of waste and implements processes for the end of waste of polypropylene, thus creating a new material from the recycling of containers for beverages and food known as “tetrapak” of which only in Italy we collect more than 1 billion and 400 million packs. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parleremo di materie prime seconde con Stefano Richaud, CEO di Ecoplasteam, start-up innovativa che attraverso tecnologia, sviluppo e sostenibilità, è impegnata è impegnata nella creazione di un nuovo materiale plastico ecologico. Attraverso l’utilizzo di materie prime seconde, Ecoplasteam si fa carico della necessità di valorizzare i rifiuti e implementa processi per l’end of waste dei poliaccoppiati, creando così un nuovo materiale proveniente dal riciclo dei contenitori per bevande ed alimenti conosciuti come “tetrapak” di cui solo in Italia si raccolgono oltre 1 miliardo e 400 milioni di confezioni.
  • 24 February 2021

    Paktin

    English In this episode we keep talking about the bioeconomy with Andrea Quartieri, Co-founder of Packtin, a circular economy start-up committed to food packaging innovation. With the COVID-19 emergency we are going through, packaging, even disposable packaging is somehow back in the news. While on the one hand packaging makes food safer, on the other hand it can have harmful effects on health due to both the release of chemicals over time and the environmental impact produced once their use is over.Packtin has thus set three important challenges: to reduce food waste, to save material and energy in the packaging disposal process and to start a virtuous circle of materials of organic origin. The result is a packaging with 0% chemicals, made of only natural elements that extends the shelf life of the product. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata torniamo a parlare di bioeconomia con Andrea Quartieri, Co-founder di Packtin, una start-up di economia circolare impegnata nell’innovazione del packaging alimentare. Con l’emergenza COVID-19 che stiamo attraversando, il packaging, anche usa e getta è tornato in qualche modo alla ribalta. Se da un lato le confezioni rendono il cibo più sicuro, d’altra parte possono avere effetti nocivi sulla salute sia per il rilascio nel tempo di sostanze chimiche sia per l’impatto ambientale prodotto una volta terminato il loro utilizzo.Packtin si pone così tre importanti sfide: ridurre lo spreco alimentare, far risparmiare materia ed energia nel processo di smaltimento del packaging e avviare un circolo virtuoso di materiali di origine organica. Il risultato è un packaging con 0% di prodotti chimici, fatto di soli elementi naturali che estende la shelf life del prodotto.
  • 17 February 2021

    Reco2

    English In this episode we will talk about green building with our guests, Daniele Nora and Désirée Farletti, two of the four founders of the start-up Reco2. To date, the construction industry is one of the most energy-intensive in the world, consuming 36% of the world’s energy and emitting high levels of greenhouse gases, with a significant impact on the environment. Building companies, constructors, designers and manufacturers are moving towards a new direction, studying how to create increasingly sustainable materials, techniques and technologies. In this context, Reco2 is on the cutting edge. Through a virtuous model of circular economy, it is able to recover and transform various types of inorganic by-products into a wide range of functional products for sustainable building with a green footprint. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parleremo di bioedilizia con i nostri ospiti, Daniele Nora e Désirée Farletti, due dei quattro fondatori della start-up Reco2. Ad oggi l’industria delle costruzioni è una delle più energivore del mondo, con un consumo del 36% di energia a livello mondiale e un’elevata emissione di gas ad effetto serra, con un impatto notevole sull’ambiente. Imprese edili, costruttori, progettisti e aziende produttrici si stanno muovendo verso una nuova direzione, studiando come realizzare materiali, tecniche e tecnologie sempre più sostenibili. In questo contesto, Reco2 è sulla cresta dell’onda. Attraverso un modello virtuoso di economia circolare è in grado di recuperare e trasformare vari tipi di materie prime seconde inorganiche, in un’ampia gamma di prodotti funzionali per un’edilizia sostenibile e dall’impronta green.
  • 10 February 2021

    Pigmento

    English In this episode we’ll talk about natural dyes with Vincenzo Mastromartino, head of chemistry at Pigmento, a start-up company from Melfi, committed to coloring our lives with all-natural pigments. From an allergy of the founder’s skin, the team began to wonder if the dyes used in fabrics and cosmetics were the cause of these reactions. So, between home tests with olive scraps, an all-natural potential was discovered. Focusing on an alternative to chemical dyes, Pigmento decided to produce 100% natural dyes from agricultural and food waste, free of adulteration, additives or chemical contamination. A circular solution that makes the most of waste from various industrial products, from Tropea onions to spinach. Through technology, pigments are extracted, hence the name of the start-up, for a circular and sustainable alternative. The interview below is in Italian. Italiano In questa puntata parleremo di coloranti naturali con Vincenzo Mastromartino, responsabile chimico di Pigmento, start-up di Melfi, impegnata a colorare la nostra vita con pigmenti tutti al naturale.Da un’allergia della pelle della fondatrice, il team ha iniziato a domandarsi se fossero proprio i coloranti utilizzati in tessuti e cosmetici la causa di tali reazioni. Così, tra test casalinghi con scarti di olive, si è scoperto un potenziale del tutto naturale. Focalizzandosi su un’alternativa ai coloranti chimici, Pigmento ha deciso di produrre coloranti 100% naturali, da scarti agricoli ed alimentari, privi di sofisticazioni, additivi o contaminazioni chimiche. Una soluzione circolare, che valorizza gli scarti di diverse produzioni industriali, dalle cipolle di Tropea fino agli spinaci. Attraverso la tecnologia vengono estratte dei pigmenti, da cui il nome della start-up, per un’alternativa circolare e sostenibile.
Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial